Category Archives: RIM

Caccia a Ottobre rosso

I prossimi giorni si annunciano piuttosto intensi sul fronte mobile: tra l’annuncio atteso dell’iPad mini, quello di Surface (e di Windows 8) di Microsoft, i nuovi Nexus di Google e il rilascio dei nuovi modelli di Fire da parte di Amazon e dei nuovi Lumia di Nokia, tutti i protagonisti “principali” del mondo mobile si preparano a muovere le pedine sull’enorme scacchiera delle vendite di Natale.

Tuttavia due nomi pesanti restano fuori da questa arena: RIM (che continua a promettere il suo nuovo sistema 10, atteso tra qualche mese) e HP che dopo aver avuto in mano la chance Palm (gettata al vento) ha già fatto sapere che per il 2013 nessun prodotto mobile verrà rilasciato (come dice Gruber: “take your time”.

Non so come finirà, ma penso che l’anno prossimo ci saranno decisamente meno contendenti.

 

RIM-posa in pace.

RIM, sempre alla ricerca di una strategia di medio o lungo termine per sopravvivere, va avanti nei tagli e nel tentativo di portare sul mercato il tanto sospirato BlackBerry 10 prima possibile (anche se si parla ormai di inizio 2013).

Il quadro della società canadese, una volta ai vertici del mondo degli smartphone, così come disegnato con la consueta lucidità e precisione da Asymco è davvero preoccupante.

Poco sorprende quindi la decisione della società di limitare le vacanze e forzare il lavoro a sei giorni a settimana per i dipendenti della sede di Ottawa come riporta BGR.

Basterà? Probabilmente no. Tantissimi sono stati gli errori fatti fino ad oggi. E qualche giorno lavorativo in più potrebbe davvero essere poca roba.

RIM sospende la produzione del PlayBook 16Gb.

RIM ha annunciato la fine del PlayBook versione 16GB. Restano (per ora) a listino i modelli da 32gb e 64gb.

Annunciato come l’anti iPad, il PlayBook è arrivato in ritardo sul mercato e con il sistema operativo incompleto (la versione 1.0 non aveva un client di posta integrato, una specie di anatema per un dispositivo marchiato BlackBerry) e non ha mai incontrato il favore del pubblico, nonostante il prezzo “in stile” Kindle Fire degli ultimi mesi.

RIM ha sempre cercato di posizionare il PlayBook come tablet professionale (e non di intrattenimento). Non chiedetemi perché lo abbiano chiamato PlayBook.